Amarcord: quando i problemi erano “solo contrattuali”

Ottobre 2010,

Nel maggio 2008, poco prima di stipulare i contratti di locazione, tutti gli assegnatari dei Ventimila Alloggi in Affitto di Firenze, compresi noi di San Lorenzo a Greve, ricevettero un paio di preoccupanti LETTERE del SUNIA che li mettevano in guardia su diverse clausole vessatorie a loro danno presenti proprio negli stipulandi contratti.
In quelle lettere si parlava di polizze assicurative a carico degli inquilini, aumenti ISTAT automatici, inserimento dell’IVA sul canone di locazione, di ben tre mensilità anticipate , di interessi di mora per ritardati pagamenti…. di esclusione dei sindacati degli inquilini dalla contrattazione, e del Comune di Firenze che si diceva essere stato fin troppo accondiscendente.
Tutte cosette, che, per dirla con il SUNIA, “nemmeno il più disinvolto dei proprietari avrebbe potuto escogitare “.

Verrebbe da dire: alla faccia del social housing !!!

La controparte di quel sindacato, che sarebbe poi diventata la nostra proprietà, controbatteva con una lettera diretta anche agli inquilini, sostenendo addirittura la pretestuosità delle dichiarazioni sindacali.

L’Unione Inquilini, già nel 2006, parlava di profitti e contributi alle imprese, di difficile sostenibilità dei canoni concordati, mentre nel luglio 2008 la (solitamente) combattiva consigliera Ornella De Zordo denunciava che “Gli assessori Biagi e Coggiola insistono a rivendicare meriti inesistenti sul programma “20.000 alloggi in affitto”; più che meriti questa amministrazione ha pesanti responsabilità in una vicenda, che tra l’altro, in molti casi vede protagonisti l’architetto Bartoloni di Quadra in qualità di progettista, e il geometra Ciolli come responsabile del procedimento, due professionisti che compaiono in inchieste giudiziarie legate all’edificazione a Firenze”

Ma perchè questo era successo ?
Da che parte stava il Comune di Firenze … e dove sta oggi  ?

Ma anche …dove sono finiti oggi i sindacati degli inquilini ?
Specialmente quelli che manifestarono certe premure nei nostri confronti ?
… e ancora .. perché gli attuali Consiglieri comunali  ( compresi i più combattivi dell’opposizione ) si impantanano in timide interrogazioni consiliari che poi, nei fatti, non portano avanti ?

Eppure ( o forse perché ? ) in Consiglio Comunale siede anche l’amministratore di condominio dei Ventimila Alloggi della Affitto Firenze Spa che ci è stato dato in dote dalla stessa proprietà.
E infine … perchè anche la Regione ( che ha impegnato 19, 5 milioni di Euro nell’intero programma ) non ci risponde ?

Tutte domande che, con il senno di poi e con l’evidenza ormai pubblica dei nostri problemi, oggi sono ancora più che mai aperte.

Una cosa però è certa:
oggi, con quello che abbiamo evidenziato in questo blog
e non si parla più di sole clausole contrattuali,  pretendiamo che il Comune di Firenze stia fermamente dalla parte dei suoi assegnatari – cittadini, come peraltro ci ha promesso tramite l’assessore Fantoni nell’incontro del 23 giugno scorso.

Ne va della salute delle famiglie, del senso delle Istituzioni, del Social Housing, della giustizia sociale, e non ultimo, della tutela dell’ambiente.

****

****

Firenze, 12 Ottobre 2010

 

****

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: