Anche il Sindaco ci risponde …si…magari

Aggiornamento dic. 2010: confermiamo che il Sindaco risponde soltanto alle provocazioni mediatiche, ma purtroppo non risponde alle richieste ufficiali da ormai 1 anno.

Perchè ?

*****

…Oggi anche il Sindaco Matteo Renzi ci ha risposto, dopo la nostra provocazione sugli “Angeli del Bello” ( per farci risolvere i problemi della muffa  degli appartamenti e del decoro esterno ).

Di seguito le sue testuali parole pervenute alla mailbox del nostro comitato:

Caro Ciaccheri,
Ho segnalato le due problematiche agli uffici.


Inutile dirle che gli angeli del bello sono un tentativo di risvegliare l’impegno personale e la partecipazione.
Non dei tecnici di pronto intervento…


Un saluto
Matteo Renzi

Non ci resta che ringraziare anche il Sindaco (che pure non ci ha risposto alla raccomandata del febbraio scorso) ed augurarci che la somma (R+R) delle ultime autorevoli segnalazioni (Rossi+Renzi) ,  dia come risultato l’avvio a soluzione delle nostre problematiche.

Solo in questo modo potremo, come ci suggerisce peraltro  il Sindaco,  risvegliare il nostro impegno personale, per mantenere nel tempo il ripristinato decoro della nostra zona e delle “nostre” case.

Il  passo successivo, sarà quello di rivoluzionare questo blog e dedicarlo a qualcosa di più edificante (alcune idee già le abbiamo), magari sostituendo la Banda Bassotti ed il titolo con qualcosa di più simpatico 🙂

Annunci

Un auspicio e una promessa

Ci auspichiamo vivamente che il Sindaco Renzi, come primo garante della salute dei suoi cittadini, affronti celermente il problema (di fondo) della muffa di questi nuovi edifici e si adoperi per risolverlo, senza che ci sia bisogno di ricorrere a eclatanti esposti sui media ad evidenza nazionale. La città di Firenze ed i suoi cittadini davvero non si meritano tutto questo.

Ci piace infatti prometterci, che una volta risolti i problemi più grossi dei fabbricati, questo blog si trasformerà magicamente e diventerà un formidabile strumento di socializzazione e di informazione degli inquilini (anche se già in parte lo è):

  • Tramvia News;
  • Feste di vicinato;
  • La Banca del Tempo: esempio : io ti faccio la spesa ———–> tu mi guardi il bambino, io ti riparo il rubinetto  —–> tu mi fai l’orlo ai pantaloni, io ti faccio un’iniezione —–> tu mi ospiti la suocera, io ti riparo la bicicletta —–> tu mi “fai fuori” la suocera 🙂

etc, etc

!! Dopotutto…noi vediamo positivo !! Vogliamo solo quello che ci spetta… le “nostre” case come dovevano essere : salubri, sicure e eco-sostenibili …niente di più, o di diverso.

***

E’ nato il Comitato…W il Comitato !!!

Stasera, 21 Gennaio 2010 alle ore 21:00,  nei freddi locali del piano garage, con  una foltissima partecipazione, abbiamo dato vita al ” Comitato di Assegnatari – Inquilini del Bando comunaleVentimila Alloggi in Affitto – San Lorenzo a Greve”.

E’ stato un bellissimo momento di democrazia, di dialogo, di discussione, di socializzazione e di condivisione di giuste e sacrosante  rivendicazioni.

Mentre è ancora aperta la raccolta di firme (che al momento attuale sono già 30) , ci siamo dati appuntamento a metà della prossima settimana per la condivisione e successiva ratifica di un esposto urgente alle Autorità Pubbliche preposte alla salute dei cittadini, all’Autorità Giudiziaria e contestuale segnalazione a tutti i media, compresa la TV.

Un sentito grazie a tutti i partecipanti…con l’auspicio che presto passeremo a occuparci di qualcosa di più edificante

*************

Il Comitato avrà lo scopo principale di:

  1. ottenere il ripristino della salubrità e del buono stato locativo  degli immobili di tutti gli assegnatari provenienti dal bando del Comune di Firenze denominato “Ventimila Alloggi in Affitto” e oggi affittuari della Affitto Firenze Spa, nel nuovo intervento edilizio di San Lorenzo a Greve – Firenze, civici: 45, 61, 63, 65, visto il grave problema di affioramento di muffe, causato da  presunte irregolarità costruttive e la soluzione di altre rilevanti problematiche di vario tipo ;
  2. ottenere la riduzione del canone di locazione ai sensi dell’art. 1578 C.C per i problemi e i disagi di cui al punto precedente e fino alla loro risoluzione ;
  3. ottenere il ripristino degli standard di qualità e la durabilità dei materiali previsti nel Programma Operativo Regionale di cui alla Delibera Consiglio Regionale n. 173 del 8/10/2003 ;
  4. ottenere una regolare manutenzione degli immobili e del fabbricato così come previsto nel suddetto Programma ;
  5. ottenere lo scorporo dell’IVA dal canone di affitto e dagli acconti condominiali, riconducendo l’operazione nell’ambito delle prerogative del cosiddetto Social Housing o Edilizia Sociale, che ha ispirato il programma nazionale e per il quale il costruttore ha ottenuto un finanziamento pubblico di oltre 2 milioni di Euro (solo per l’intervento di San Lorenzo a Greve) ;
  6. salvaguardare in genere i propri diritti di inquilini stabiliti nel contratto di locazione e nelle norme di cui al Codice Civile ;

Aggiornamento: In data 26/3/2010 anche gli inquilini di Via della Sala hanno aderito al comitato

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: