Ieri l’intimazione, oggi l’esecuzione di sfratto

Ripubblichiamo oggi (con gli aggiornamenti) un vecchio post del 2014

******

La scandalosa vicenda reale narrata ne “Lo sfratto perfetto” (ed in tutto questo blog) si aggiorna con l’intimazione di sfratto (Agg. 2016: esecuzione dello sfratto il 18.7.2016 nonostante siano addirittura stati pagati tutti i canoni di morosità) da parte di POLARIS REAL ESTATE SGR di Milano (oggi 2016: Investire Immobiliare Spa), rappresentata e difesa dall’Avv. Mario Barellini di Firenze e consegnata oggi al sottoscritto.
Come da molti previsto – e da qualcuno agognato – lo sfratto ha iniziato ( e ora terminato ) il suo corso.

Un compitino facile facile per l’avvocato. Mi immagino infatti che costui avrà ordinato alla sua assistente di aprire quel file chiamato modello_sfratto.doc e le avrà dettato quei pochi dati mancanti. Non si è nemmeno dovuto preoccupare di farle scrivere che c’è stato un bando pubblico di assegnazione di case (che dovevano essere) ad affitto calmierato, che c’era una convenzione con il Comune , qualche delibera, qualche ministero, il mio datore di lavoro…. Insomma roba esclusivamente fra privati: Da una parte una grossa società che ha tranquillamente “ereditato” 2.257.000 Euro di fondi pubblici  – ed un privato cittadino moroso – dall’altra. Nei documenti di valutazione per rilevare gli immobili,  e pubblicati nei loro siti internet, si legge:

L’immobile è situato in via Tiziano, in posizione periferica. Nelle immediate vicinanze sorge un rinomato centro commerciale… L’insediamento è di tipo residenziale e di recente realizzazione,

  • Stato d’uso buono/good,
  • impiantistica buono/good,

Ci sfrattano – come leggerete nel mio “sfogo letterario” – dopo che il sottoscritto – rimasto sempre in attesa del più volte invocato intervento dell’ASL – ha fermato il contatore dei canoni d’affitto “sociale” versati alla cifra di 36.000 euro per quella casa insalubre . Tutto ciò come protesta estrema e per richiamare attenzione !!

Ci sfrattano “normalmente” per morosità…perchè gli è stato permesso di farlo.
Ci sfrattano perchè le istituzioni sono pericolosamente assenti e malate.

In un paese civile, sarebbe intervenuta per prima l’autorità sanitaria a “sfrattare” , ovvero – in realtà – mettere al sicuro le famiglie, obbligando il Comune a reperire alloggi alternativi sicuri e salubri.

E pensare che proprio in questi giorni ho scoperto di avere a disposizione anche un Gestore Sociale (?), che nel suo sito, al punto f-gestione sociale riporta:

-ascolto dei bisogni e delle aspettative degli abitanti; – informazione e comunicazione; – formazione e accompagnamento; – ideazione di soluzioni volte al contenimento di eventuali disagi e supporto alla risoluzione dei conflitti; – raccolta di segnalazioni presentate dagli abitanti; – realizzazione con la partecipazione dei Conduttori di soluzioni volte al miglioramento della convivenza; – valorizzazione delle proposte dei Conduttori, per far sì che gli abitanti, non mantengano un atteggiamento passivo, ma possano partecipare attivamente; – presidio per prevenire ed evitare, ovvero sanare la morosità, gestione delle inadempienze e sfitti:

sollecitazione, anche su base informale, per il pagamento delle somme dovute: creazione di un contatto diretto con il Conduttore per seguire la sua situazione socio-economica; raccogliere le istanze relative a un eventuale disagio economico ai fini della ricerca di soluzioni per sopperirvi; – informazione del Conduttore sulle fasi della gestione della morosità e i tempi da rispettare entro i quali devono essere pagate le somme dovute; – negoziazione con il Conduttore di accordi formali e realistici per il pagamento dei canoni in morosità, da approvarsi da parte dei Polaris. – Raccolta dei canoni di morosità.

Vi immaginate una storia del genere a Copenaghen ?
Se mai fosse capitato un caso come il nostro lassù al nord , i contratti di affitto non li avrebbero nemmeno fatti stipulare, oppure si sarebbero adoperati per farli annullare, tutelando comunque al meglio i suoi cittadini.
Perchè quelle ISTITUZIONI nordiche – alle quali provocatoriamente avanzo da quì una richiesta di asilo sociale – avrebbero prima verificato i suoi di contratti ( in questo caso le chiamano convenzioni )  e semmai “sfrattato” i costruttori, non certo fatto sfrattare gli inquilini che pretendono solo i propri diritti.

Sono dovuto arrivare a tanto, dopo aver cercato di difendere la salute di 50 famiglie, e le stesse da continue vessazioni, senza che nessuno mi abbia mai dato realmente una mano. Già ma ora quelle famiglie dove sono ? Quelle alle quali ho permesso un cappottino, una linea telefonica, permesso di farsi la doccia e lavare le pentole….e tante altre cosette che sarebbero dovute essere normali. Immagino che saranno ben coccolate da quel Gestore Sociale, che ora può fare leva anche sulla loro crisi economica, che fa più paura delle paure che già c’erano prima.

Il Comune di Firenze, che ha assegnato queste case, non ha nulla da dire ? e la…

Regione Toscana, che ha sviluppato questo programma che doveva esssere di social housing e concesso quei 2 milioni di euro ai costruttori ?

e quegli “amici” fiorentini paladini dei diritti e dei beni comuni ?

e quegli “amici” dei comitati ?

e quegli “amici” dei sindacati ?

 

*****

Sotto l’appartamento ripreso il 15/1/2014 – dal quale – dopo aver corrisposto 36.000 Euro di canoni – veniamo pure sfrattati. 

Sotto il 2010/2012

Københavns Kommune

Passa all’azione per il bene di tutti… condividilo qui sotto

Annunci

La “sindone” sul soffitto

Si ripubblica oggi un post di circa 1 anno fa, con alcuni aggiornamenti, vista l’esecuzione forzata prevista per il 17.5.2016 e poi posticipata al 18.7.2016 dopo aver addirittura saldato tutta la “morosità”  !!!

*******

Le foto che seguono sono state scattate verso il soffitto di una delle due camere dell’appartamento 17D (ultimo piano a tetto), Via Tiziano, 45 – zona San Lorenzo a Greve .
La copertura – maldestramente costruita , così come molto altro –  lascia filtrare l’acqua di pioggia, che impregna i pannelli sottostanti, proiettando ora nettamente una strana efflorescenza giallastra all’interno degli appartamenti. Tutta la superficie del soffitto è comunque ormai soggetta a questo disastro.
Per una cosa simile a Cecina – dopo l’intervento dell’ASL – è stata chiusa la biblioteca comunale e qui l’ASL invece ha omesso qualsiasi verifica, pur se formalmente chiamata in causa !!!.

Della disastrosa situazione delle pareti ne abbiamo già abbondantemente parlato su questo blog.

Con decine di raccomandate – a partire dal 2008 – è stato richiesto invano alla proprietà almeno di sistemare il tetto in modo definitivo (così come il resto).

Questa esasperata famiglia fiorentina – come atto estremo di protesta e per richiamare l’attenzione – ha sospeso il pagamento dei canoni di locazione (dopo averne pagati per ben 36000 Euro) ed è oggi sotto sfratto (aggiornamento: esecuzione forzata il 18/7/2016 !!!).
!!!! Aggiornamento: la “morosità” è stata pure tutta saldata il giorno 17.5.2016 !!!!!!

Si tratta di una situazione particolare e delicata che non deve essere confusa con i “classici” casi di inadempimento del conduttore (così ha scritto il “nostro” avvocato nella sua opposizione allo sfratto, ma mai adeguatamente sostenuta in udienza).

Ciò nonostante nessuna istituzione, autorità sanitaria, sindacato, associazione, organo di stampa, forza politica ( o quel che volete ) si è fino ad oggi mosso in difesa di questa onesta e rispettabile famiglia fiorentina.
Una famiglia che ha sostenuto personalmente un improbabile azione legale preliminarmente contro un ordinanza provvisoria di rilascio concessa ad una proprietà che ha più volte cambiato volto, spostandosi fuori dalla nostra città e regione, dove invece ha inizialmente ottenuto ingenti contributi pubblici per la costruzione di questi maldestri edifici e poi come risarcimento del danno.
Si mette per strada – senza alcuna soluzione alternativa – una famiglia che ha subito un’ ingiustizia enorme, rischiando la salute – e lo si fa senza nemmeno una vera convalida da parte del giudice – ma sulla base di quell’ordinanza provvisoria che ( in un contesto diverso o forse meglio dire in un paese diverso ) non avrebbe mai potuto essere rilasciata o comunque sarebbe stata successivamente “demolita” (revocata) in sede giudiziaria.
La sentenza di rigetto dell’opposizione è pure fasulla perchè non c’è stata lettura del “dispositivo” in udienza e la risibile memoria di controparte è stata presentata direttamente in udienza fuori dai termini previsti dal codice di procedura civile, senza che il nostro avvocato eccepisse alcunchè, così come il giudice stesso.
Prima o poi faremo i nomi di queste persone.

Le cosiddette istituzioni, ( Comune di Firenze in primis perchè autore del bando di assegnazione di questi immobili ) hanno una responsabilità enorme nei confronti di questa rispettabile e onesta famiglia fiorentina !!!!

Il prossimo e vicinissimo 18 Luglio l’Ufficiale Giudiziario vedrà anche la ” Sindone 

>> Cerchiamo urgentemente un vero e serio avvocato (anche di strada, perchè è lì che forse finiremo) che ci faccia conoscere la giustizia e si onori di vincere questa battaglia, facendoci risarcire degli enormi danni subiti.
Lo farebbe anche per la nostra città – dal glorioso passato – che non si merita certo tutto questo !!!
>> Email: slorenzoagreve@gmail.com  

DSCF0671 DSCF0663 DSCF0668 DSCF0669

New water pumps’ failure. 50 families without running water

rubinetto

This morning at 10.15 a.m. a new failure of the building’s main water pumps

50 Florentine families of tenants are struggling with this problem, among other urgent sanitary issues (mold, toxic materials…) for 8 years !!

******

[IT] Autoclave condominiale KO per l’ennesima volta dalle 10.15 di stamani !
50 famiglie senz’acqua corrente !
Le stesse 50 famiglie di inquilini che stanno combattendo contro questo problema, insieme ad altri preoccupanti problemi sanitari (muffa,materiali tossici…) da 8 anni !!

 

*******

Cecina: muffa e cromo-esavalente nelle pareti, chiusa la Biblioteca comunale

muffa_nazione_livorno_15_8_2015

nazione_15_8_2015_pag_1

clicca per ingrandire

Notizia Sconvolgente,  perchè anche noi a Firenze – San Lorenzo a Greve – abbiamo nelle case , affioramenti di colore giallastro molto simili a quelli di cui parlano nell’articolo sopra.
Nonostante svariate richieste scritte a tutti gli organi preposti alla tutela della salute dei cittadini (sindaco in primis nel 2010) , l’ASL da noi non si è mai vista !!!!
E’ gia passato troppo tempo !!
VERIFICHE E ANALISI SUBITO ANCHE DA NOI !!
Ci siamo preoccupati molto della muffa, ma questa – paradossalmente – potrebbe essere il “male minore”
LA SALUTE DELLE FAMIGLIE PRIMA DI TUTTO!!!
Una onesta e rispettabile famiglia FIORENTINA si sta facendo SFRATTARE per richiamare l’attenzione su questa ignobile vicenda…ma nessuno ne parla , compreso il MOVIMENTO 5 STELLE, più volte interpellato !!!
Siamo a Firenze ….(ex) culla della civiltà e del Rinascimento e dobbiamo per forza avere verità e giustizia ed uscire da questa situazione !

*******

Ecco ( solo alcuni de ) gli affioramenti gialli negli appartamenti che abitiamo dal 2008:

DSCF0669

alloggio 17D

17d_camera_ragazzi

Alloggio 17D – camera ragazzi

17d

Alloggio 17D

alloggio_2a_foto_11

Alloggio 2A

alloggio_13_d_20_3_2010_foto_6

Alloggio 13D

18_D

Alloggio 18D

*****

*****

nazione_15_8_2015_pag_2

clicca per ingrandire

*****

hexavalent chromium, hazards, health and safety , genotoxic carcinogens, toxicity of building materials, cement

Florentine Social Housing Scandal

*****

APERTI per FERIE

****

I diritti non vanno mai in ferie !
Si comunica quindi che resteremo:

°°°°°°°°°°°

Bisogni Primari… altro che Primarie

25/11/12- Gli esasperati inquilini di San Lorenzo a Greve ad una derivazione di fortuna in Via Tiziano, dopo che l’autoclave condominiale è andata di nuovo in blocco. Nessun problema di Publiacqua come vedete

Poichè il problema dell’approvvigionamento idrico – a causa di cronici problemi all’autoclave – è ancora attuale, come tutto il resto (muffa e altro) , ripubblichiamo oggi un vecchio post del 24 Novembre 2012 in pieno periodo si primarie

 *******

SENZA ACQUA ancora e ancora e ancora !

24/11/2012, Anche oggi, nonostante sia stata sostituita la tubazione di aspirazione, le elettropompe sono andate in blocco per l’ennesima volta e siamo rimasti altre 4 ore senza acqua (dalle 13:00 alle 17:00), dopo le 18 ore del 1 novembre e tutti gli episodi precedenti (Aggiornamento: mancata l’acqua anche oggi 25/11 per altre 8 ore – dalle 14 alle 22 circa).
Ai consiglieri comunali che, proprio in questi giorni, ci hanno consigliato come votare alle primarie, abbiamo risposto:

Noi dobbiamo preoccuparci ancora dei bisogni primari… altro che delle primarie !!!

Siamo in emergenza: Abbiamo anziani e disabili e non c’è nemmeno un rubinetto condominiale nel piazzale o giardino dove potersi approvvigionare nella continua emergenza.

Comune di Firenze – che ci hai assegnato queste case – dove sei ? Che razza di edilizia sociale e’ questa ?
Siamo anche arrivati a pagare quasi fino a 700 euro al mese di affitto per quello che vedete su questo blog.

Lo stato delle elettropompe dell’autoclave condominiale, che vengono continuamente spurgate per la presenza di aria che le manda in blocco.
Questa non è certo ordinaria manutenzione o “caso fortuito” !

Aggiornamento: Manca l’acqua anche oggi 25 nov. dalle ore 14 . Ripristinata dopo ben 8 ore – alle 22,00 circa.

Solo nel mese di novembre abbiamo totalizzato ben 30 ore senza acqua: un vergognoso record assoluto !!!
Vi rendete conto cosa significhi trovarsi improvvisamente senz’acqua senza alcun preavviso e non sapere nemmeno quando tornerà ?

In un condominio normale crediamo non sia successa una roba simile nemmeno nell’arco di 50 anni…e poi l’amministratore di condominio sarebbe già stato crocifisso.
Già … ma il nostro amministratore condominiale dov’è ?
Provate a chiedere dalle parti del Consiglio Comunale.

*************

Analogie con Roma…ma a Firenze nessuno si muove e nessuno aiuta

Anche da noi a Firenze, come a Roma:

  • – prezzi gonfiati degli affitti
  • – qualità pessima
  • – mancato rispetto delle convenzioni e contratti potenzialmente nulli
  • – danno erariale
  • – sospensione pagamento canoni come atto di protesta e quindi sfratti per esasperazione e per richiamare attenzione …

http://www.romatoday.it/politica/piani-di-zona-nuovi-affitti.html

Ma qui nessuno aiuta gli inquilini, in special modo quelli che cercano giustizia e si sono pesantemente esposti !!!! Anche qui l’ufficiale giudiziario è già venuto due volte ….

Movimento 5 Stelle (M5S) dove sei ?
….chi / cosa ti blocca a Firenze ?

Queste vicende non dovrebbero essere proprio il “pane per i tuoi denti ” ?
Invece di cazzeggiare in Consiglio Regionale con la disquisizione sui colori delle nuove fascie del cerimoniale dei consiglieri regionali !

http://www.romatoday.it/politica/piani-di-zona-nuovi-affitti.html

—————

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: